venice | the queerness of a club

Monthly Archives: May, 2014

Foucault: «E forse bisognerebbe scendere sotto i vestiti?»

«Il corpo è un grande attore utopico anche quando si tratta di maschere, di trucco, di tatuaggi. Mascherarsi, truccarsi, tatuarsi non è semplicemente, come si potrebbe immaginare, acquisire un altro … Continue reading

May 30, 2014 · Leave a comment

Oreet & Marcus. Sul set di istruzioni identitarie.

Oreet Ashery è una delle più conosciute artiste della scena culturale queer europea. Nata nel 1966 a Gerusalemme, vive e lavora a Londra. Le sue pratiche (l’utilizzo di video art … Continue reading

May 29, 2014 · Leave a comment

Sandro Pignotti per Nitty Gritty: «La forza stessa della volontà di contraddire»

L’espressione Nitty Gritty l’ho sentita per la prima volta ascoltando un album di musica country-folk-rock Will The Circle Be Unbroken Vol. 2 della Nitty Gritty Dirt Band. Un album del … Continue reading

May 17, 2014 · Leave a comment

Nitty Gritty Club vol.1

May 10, 2014 · Leave a comment

Sophie Calle. «E abitavo in via Rosa-Bonheur».

«Avevo sei anni e abitavo in via Rosa-Bonheur dai miei nonni. Il rituale quotidiano voleva che mi spogliassi tutte le sere nell’ascensore dell’edificio e arrivassi così tutta nuda al sesto … Continue reading

May 9, 2014 · Leave a comment

Federico Zappino per Nitty Gritty: «La melanconia si fa spazio. Contro il neoliberismo»

«Non posso immaginare la città senza pensare alla melanconia che si fa spazio. Diventa spazio, oggetti, sedute, pareti, edifici. Quando Nitty Gritty dice che vuole abitare degli spazi interstiziali non … Continue reading

May 8, 2014 · 3 Comments

Nitty Gritty Club vol.1

Venezia avrà finalmente il suo night-club. Sarà itinerante, toccherà diversi luoghi e sarà temporaneo, aprirà giusto il tempo di una notte. Un’insegna rossa, dj e cantanti per live set, stripper … Continue reading

May 3, 2014 · Leave a comment